Il gruppo Rtl102.5 regala l’Alta Definizione

Dal primo Dicembre i canali musicali del gruppo RTL ( RTL102.5 , Radio Freccia e Radio Zeta) , spengono la defizione Standard per regalare sul digitale Terrestre l’alta definizione , aggiungendo quindi i propri canali a quelli trasmessi in HD in tecnica DVB-T.

Sul mux Timb1 (UHF47) i canali interessati sono RTL102.5 (LCN36-536) e Radio Freccia (LCN258 -558) , mentre sul mux Timb2(UHF55) è Radio ZETA (LCN266) a diventare HD. Tutti e tre i canali aggiungono al logo in Video l’indicazione HD.
Tuttavia vogliamo ricordare che sul satellite Hot Bird 13° Est la quale ospita tra le altre le piattaforme italiane TivuSat e Sky , era già possibile usufruire di una più ampia offerta di canali , tutti in HD , del gruppo RTL102.5.

Sul mux TeleRadioSperanza (UHF23- Vibo Valentia) , problemi di collegamento per il canale Telemia (LCN85) ; sembra infatti non presente in ingresso dell’encoder del canale  alcun segnale Audio/Video , tuttavia il canale è normalmente visibile sul proprio MUX trasmesso sull’UHF21 da Rosarno (RC).

Benvenuta Scegliamo Casa Tv

 

ST Television cambia nome in Globo Tv Calabria 1

 

ST Television cambia nome in Globo Tv Calabria 1, e annuncia tramite la propria pagina Facebook che il segnale resterà spento fino a Lunedi 13 per servizi di miglioramento del segnale, e si scusano per il disagio.

Si ricorda che Globo Tv Calabria 1 è ospitata sul mux di Esse TV ch 27 che trasmette da Monte Tiriolo e da Curinga  il quale momentaneamente è spento.

Le produzioni di Globo Tv Calabria 1 si possono riguardare tramite il sito:

http://www.lameziainstrada.com

e sul proprio canale Youtube: https://www.youtube.com/channel/UCAXZwBI6tcaGZdif5cWNSWQ

Nuova Configurazione mux di Telemia

 

 

 

 

 

Nuova configurazione del mux di Telemia ch 21, va via GS Channel e arriva Made in Calabria

Il mux risulta cosi composto:

             Emittenti Mux Telemia              LCN
RTC TeleCalabria               17
Telejonio               73
Telemia               85
GS News 24               95
Telelocri              188
Telemia +2              219
Made in Calabria              287
Teletebe              293
Telemia UNO              619
Telemia +3              622
Calabria Channel              666
Telemia +4              684
Telemia Extra              685
Piana Tv              881
Radio Studio 54              854

 

Emergenza Covid 19, le RadioTelevisioni calabresi chiedono aiuto alla Santelli

Il crollo degli investimenti pubblicitari ha messo in ginocchio l’Editoria locale: chiesto un contributo straordinario per tutti i concessionari.

 

“Al fine di consentire alle emittenti radiotelevisive locali di continuare a svolgere servizio di interesse generale informativo sui territori attraverso la quotidiana produzione e trasmissione di approfondita informazione locale a beneficio dei cittadini, viene eccezionalmente chiesto un contributo straordinario rivolto a tutti i concessionari radiotelevisivi presenti nel territorio regionale calabrese”.

E’ il grido di allarme delle RadioTelevisioni Locali Calabresi che si rivolgono alla Presidente della Regione, Jole Santelli, per ottenere un aiuto concreto, erogato nel più breve tempo possibile per scongiurare il ridimensionamento del personale, il conseguente blocco dell’informazione, e in alcuni casi la chiusura totale. Il gruppo delle emittenti radiotelevisive calabresi illustra anche i criteri da seguire per l’assegnazione del contributo, da stabilire in base a parametri quali le aeree di servizio, il numero dipendenti e il volume d’affari di ogni singolo operatore, con sede in Calabria.

“Le emittenti radiotelevisive locali calabresi, a seguito dell’emergenza corona virus, hanno registrato un tracollo degli investimenti pubblicitari, che sono sempre le prime voci di spesa soggette a taglio, da parte delle aziende durante le situazioni di crisi. Tali disdette risultano ancor più motivate dal fatto che gli esercizi commerciali e la quasi totalità delle piccole aziende sono state chiuse per diverse settimane. Le emittenti radiotelevisive locali in Calabr hanno svolto, e continuano a svolgere, un ruolo importante a livello informativo, un ruolo di servizio pubblico che ascolta le esigenze peculiari del territorio”.

L’utilità di tale servizio – si sottolinea nella nota – mai come in questo momento, è riconosciuta dagli stessi cittadini nonché dalle autorità locali, come “comprovato dalla sorprendente impennata degli indici di ascolto del comparto, anche dovuta all’eccezionale incremento del livello produttivo dei programmi informativi territoriali”.

“Le emittenti radiotelevisive sono state in prima linea nell’informazione di emergenza e hanno garantito l’informazione riguardante il Covid 19 della regione all’interno degli spazi informativi nei palinsesti, con uno sforzo senza precedenti, con numeri ristretti e rigide regole da osservare, a rischio contagio degli stessi giornalisti che si sono esposti”.

 

Per tutti questi motivi il gruppo delle RadioTelevisioni regionali che hanno sottoscritto la richiesta* si dice certo che la Presidente della Regione “comprenderà l’importanza di quanto richiesto, che è condizione indispensabile per salvare il settore radio-televisivo calabrese”.

*Il gruppo delle RadioTelevisioni che hanno sottoscritto l’accordo:

10) TEN

11) TELESPAZIO

12 ) RTI

13) VIDEO CALABRIA

14) REGGIO TV

15) CALABRIA TV

16) MI SPOSO TV

17) RTC TELECALABRIA

18) ESPERIA TV

19) LAC TV

73) TELEJONIO

76) LA GRANDE CALABRIA

85) TELEMIA

95) GS CHANNEL

112) ESSE TV

114) TELETEBE

118) TELELOCRI

666) CALABRIA CHANNEL

881) PIANA TV

 

STUDIO54NETWORK

RADIO JUKE BOX

RADIO ENNE LAMEZIA

RADIO SOUND

ANTENNA BRUZIA

RADIO CASTROVILLARI NORD

COMETA RADIO

CRT

ITALIANA RADIO

RADIO TERME

RADIO GIOIOSA MARINA

RLB

RADIO TOURING

RADIO HIT CARCE

RADIO ECO SUD

RADIO SIBARI SOLE

RADIO VALENTINA

RADIO  VENERE

RADIO FANTASY

RADIO SIDERNO

RADIO STAR 2000

RADIO ONDA VERDE

STUDIO97

RADIO ROCCELLA

Fonte: Citynow