Video Calabria “sbarca” in Sicilia: iniziate le trasmissioni sul canale 601 del digitale terrestre

Una TV in movimento: è questo lo slogan di Video Calabria. La più forte tv calabrese allarga i suoi orizzonti al Mezzogiorno d’Italia: dopo il recente accordo con le televisioni leader del Sud – la pugliese Tele Norba, la campana Canale 21 ed Antenna Sicilia, che ha visto e vede una serie di produzioni quali “Buon pomeriggio” condotto da Michele Cucuzza, “Anna e i suoi fornelli” con Anna Falchi, e lo spettacolo comico “Insieme show” – Video Calabria “sbarca” in Sicilia. Da ieri sera, infatti, la nostra emittente ha iniziato le trasmissioni sul canale 601 del digitale terrestre visibile in terra sicula. Un altro notevole investimento voluto fortemente dell’editore Salvatore Gaetano che continua a credere nelle potenzialità del mezzo, con lo sguardo rivolto sempre al futuro: un futuro ricco di sinergie e collaborazioni importanti per portare nelle case dei calabresi e dei siciliani, tutto il meglio e le eccellenze di queste meravigliose terre.

«Crediamo nel Sud e crediamo nelle nuove tecnologie – ha commentato Gaetano – volgiamo lo sguardo al di là dello Stretto e ci affacciamo su una terra bella e ricca di potenzialità. Video Calabria continua a crescere e a creare collaborazioni importanti all’interno del mondo della comunicazione, soprattutto in questo particolare momento storico. Vogliamo e dobbiamo “stare sul pezzo”, allargare i nostri orizzonti, con la stessa grinta e professionalità che ci hanno contraddistinto nei 40 anni di attività della nostra emittente».

Fonte: TgCal24

Reggio Tv compie 20 anni

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

 

Auguri a Reggio Tv per i suoi 20 anni.

Reggio TV nasce il 15 maggio 1998 a Reggio Calabria. La sua sede iniziale si trova in via Vittorio Veneto ed è subito conosciuta per lo slogan “RTV – la televisione positiva”.

Nel 2008 si trasferisce presso la Zona Industriale di Campo Calabro (RC) e la sua struttura che si affaccia sullo Stretto di Messina è ben visibile anche dalla città di Messina.

Per diverso tempo, ha anche avuto uno studio televisivo a Gioia Tauro, poi dismesso.

A partire da marzo 2007, in modalità saltuaria, l’emittente effettua diversi test notturni in DVB-T, dalle 2 alle 6 del mattino.

In seguito all’esistenza di notevoli interferenze sul canale UHF 32, vennero intraprese delle azioni legali per cercare di ovviare a questo problema.

Forte di sentenze del TAR e del Tribunale Civile, l’editore di Reggio TV promosse una serrata con totale fermo degli studi televisivi. Una sorta di sciopero contrario che non tarda a dare i suoi effetti positivi. Anche il capo del governo del tempo, Romano Prodi, interessato dalla forma di protesta singolare quanto risoluta, intervenne.

La stampa locale e quella nazionale richiamata dal clamore contribuirono alla soluzione del problema: le interferenze cessarono e Reggio TV riaprì.

Dal novembre del 2003, con l’acquisizione del canale UHF 47, Reggio TV trasmette anche su gran parte della provincia di Messina.

Dal 15 giugno 2012, a seguito dello switch off della provincia di Reggio Calabria tirrenica, Reggio TV è visibile sul digitale terrestre nel canale 14 e in streaming da qualsiasi parte del mondo sul sito internet dell’emittente.

Da settembre 2012 Reggio TV trasmette anche nella provincia di Catanzaro sul mux di RTC Telecalabria e successivamente anche nelle province di Cosenza e Vibo Valentia.

Il 4 Agosto 2017 Reggio TV lascia il mux di RTC Tele Calabria per approdare in quello di Video Calabria.