Stadio Radio cambia il palinsesto e torna su Calabria Tv

Stadio Radio é un prodotto editoriale di Radio Venere che produce trasmissioni in diretta sul calcio dilettantistico calabrese, in onda su varie radio (Radio Venere, Radio Ricordi, Radio Sibari, Radio Digiesse, Radio Amica in Blu, RG, Radio Onda Verde), annuncia sul proprio sito che: In concomitanza con il passaggio dall’ora legale a quella solare in programma nella notte tra Sabato e Domenica, quando alle tre sposteremo di un’ora le lancette del nostro orologio, tutte le gare di Eccellenza, Promozione e Prima Categoria da questa domenica inizieranno alle 14:30, stesso fischio d’inizio anche per la Serie D.

Chiaramente StadioRadio non può far altro che allinearsi iniziando la propria trasmissione alle 14:30 per concluderla alle ore 19:00 (i supplementari fino alle 20). Inoltre si torna su Calabria Tv canale 15 del digitale terrestre alla domenica!

Inoltre a causa del DPCM del 24 Ottobre sul loro sito si può leggere quanto segue:

Siamo stati reattivi sin da subito durante l’emergenza Covid-19, non interrompendo mai le trasmissioni e non facendo mai calare i fari sul calcio dilettantistico calabrese. Ricordiamo bene quei momenti di marzo e ricordiamo le diverse riunioni e quando ci siamo detti “andiamo avanti”. Oggi proseguiamo con rinnovato spirito. L’ultimo DPCM ha fermato tutti i tornei dall’Eccellenza in giù e questo comporterà degli aggiustamenti di palinsesto. Per cui da questa settimana verranno sospesi: “Anteprima Stadioradio”, “Stadioradio al sabato” e “Tempi Supplementari”. Restano invece confermati “La D di Stadioradio” con Antonino Raso alle 18.00 del venerdì e “Stadioradio” alla domenica dalle 14.30 alle 19.00, dove oltre la serie D continueremo a parlare di Eccellenza, Promozione  e Prima Categoria. Qualora la situazione dovesse ulteriormente cambiare, sia in bene, che in male noi resteremo comunque al vostro fianco!

ADN Italia diventa coeditore di Radio Milano International e annuncia novità

 

 

ADN Italia ha messo a segno un altro colpo è diventata coeditore di Radio Milano International, la prima radio privata in Italia, la quale annuncia importanti novità in FM, DAB+ e TV.

Radio Milano International ritorna in FM sulla rete lombarda di Radio News dalle 21:00 alle 06:00, 24/24 ore in Calabria e Sicilia sul mux ADN  DAB+ e in Tv su Bom Channel e La Grande Italia.

Tutti i particolari sono descritti nel comunicato seguente:

Comunicato Stampa

 

RADIO MILANO INTERNATIONAL IN FM, DAB+ E TV CON ADN ITALIA

Milano, 22 settembre 2020 – Da lunedì 26 ottobre ADN Italia diventa coeditore di Radio Milano International che estende così la diffusione dei suoi contenuti in FM in buona parte della Lombardia, in DAB+ in Calabria e Sicilia e sul Digitale Terrestre in tutt’Italia.

Dalle 21.00 alle 06.00 sarà possibile seguire le trasmissioni di Radio Milano International sui 98.2 di Radio News a Milano, Como, Pavia, Monza, Novara, Bergamo e sui 98.3 a Verbania. H24 sarà invece possibile sintonizzare RMI in DAB+ in Calabria e Sicilia grazie al Mux ADN DAB+. Dall’01:00 alle 07:00 RMI sarà presente in TV sui canali nazionali 68 e 254 di BOM Channel e La Grande Italia.

Lo annuncia Pierfrancesco Borra, figlio di Rino Borra e amministratore della società a cui fa capo Radio Milano International.

“Questa operazione – dichiara Borra – è dovuta alla lungimiranza di Annibale Notaris, editore poliedrico che ha compreso il valore del brand RMI e le sue potenzialità di sviluppo incentrate sulla storia leggendaria di una delle prime radio libere italiane. Contiamo – sottolinea Borra – di sviluppare accordi simili in altre regioni italiane per raggiungere, con la nostra programmazione, un pubblico sempre più vasto. Per il ritorno in FM, facendo tesoro dell’esperienza e delle capacità del nostro station manager Adriano Ronchi, abbiamo realizzato un canale apposito che andrà ad affiancare i canali “Classic” e “New Vibes”. Tale canale sarà la sintesi musicale tra passato e presente di RMI che intende confermare le sue radici di black music station in tutte le sue sfumature con declinazioni Soul, Funk, R&B, Hip-Hop e Disco”.

Dal 2 novembre la programmazione di RMI vedrà protagonisti Davide Bucci “Master Freez”, Fabio Negri, Irene Lamedica, Stefano Lucarelli “Steve Dub” e Paolo Bardelli. A questi si aggiungeranno Bruno Bolla, Chris Anderson e Lucia Schillaci. Ogni domenica saranno trasmessi esclusivi DJ set incentrati sulla musica black prodotti da guest DJ nazionali e internazionali.

“Non appena le restrizioni Covid lo permetteranno – aggiunge ancora Pierfrancesco Borra – riprenderemo gli eventi serali presso i locali più esclusivi di Milano per i quali prevediamo anche trasmissioni in diretta. Tali appuntamenti nascono per favorire l’incontro tra i fedelissimi ascoltatori e le voci di ieri e di oggi di Radio Milano International. Il 10 marzo è il compleanno di RMI, una data che non abbiamo mai smesso di festeggiare e che vorremmo consolidare come ricorrenza storica della radiofonia privata italiana”.

Radio Milano International è disponibile in streaming su www.radiomilano.international

sull’app ufficiale, sui maggiori aggregatori radio e sugli smart speaker Amazon e Google.

 

 

Giuseppe Fiorellini
Press Office


Radio Milano International S.r.l.
Sede legale: Piazza della Repubblica, 1/A – 20121 Milano (MI)
Sede operativa: Via Legnone, 45 – 20158 Milano (MI)
Cell. +39 348 9292302
www.radiomilano.international/

Nuovo Programma su Radio Ciak: Seven Magics

Ogni domenica alle 9.00 parte un nuovo programma musicale che si chiama Seven Magics, condotto da Marco Trocino, insieme a Moira Salsi e Attilio Mela.

Ogni puntata si svilupperà su sette brani uniti da un solo filo conduttore che ci faranno viaggiare tra brani di successo la domenica mattina.

Ricordiamo che Radio Ciak si può ascoltare in fm a Catanzaro sui 92.400 a Soverato sui 88.100 a Pizzo e Vibo Valentia e a Lamezia Terme sui 91.900 e in streaming su http://www.radiociak.com

Radio Roccella organizza Sapori di Blues

L’Associazione Culturale Radio Tele Roccella continua il suo cammino di creazione e realizzazione di eventi che puntano sulla valorizzazione del territorio e lo fa con un nuovo progetto denominato “SAPORI DI BLUES”. Il 5, 6, 7 e 8 Dicembre 2020 le date dell’iniziativa. Gli appuntamenti prefissati dall’emittente, mirano a potenziare l’offerta culturale e turistica attraverso azioni volte alla conoscenza dell’ambiente, del patrimonio naturalistico, culturale, delle identità e delle tradizioni locali. L’iniziativa si svolgerà grazie alla collaborazione sinergica che, negli anni, la Radio ha coltivato con altre associazioni culturali e con i soggetti privati che operano nel settore della valorizzazione del patrimonio culturale. Il Progetto, co-finanziato dalla Regione Calabria attraverso i PAC 2014/2020 , verrà realizzato a Roccella Jonica. Presso l’ Ex Convento Dei Minimi Paolotti, struttura completamente restaurata, saranno ospitati i diversi spazi espositivi, mentre l’Auditorium Comunale Unità D’Italia accoglierà gli spettacoli musicali: tutto in sicurezza, secondo le nuove normative Covid-19. La direzione artistica è stata affidata al Maestro, pianista e compositore, Claudio Cojaniz e la direzione tecnico-organizzativa alla Dott.ssa Mariagrazia Vigliarolo. Le tematiche previste spazieranno dalla sostenibilità ambientale (con convegni su l’educazione ambientale per il futuro delle nuove generazioni), alle politiche per lo sviluppo e la valorizzazione del territorio e delle sue tradizioni. Al suo interno, la chermesse ospiterà mostre ed esposizioni di opere artistiche, con particolar riguardo alla valorizzazione della ceramica calabrese; convegni e degustazioni di prodotti tipici. Tali azioni mirano a riscoprire la bellezza e la particolarità identitaria che viene rappresentata dalle eccellenze enogastronomiche e dalle tradizioni culturali locali e regionali. Ad occuparsi del coordinamento di questi appuntamenti contribuirà l’Associazione “Pro Loco Roccella@Sviluppo”, coadiuvandoci nei diversi settori della promozione turistica, degli eventi a carattere sociale e culturale e delle attività volte a sensibilizzare ed incentivare l’economia che da essi deriva: mettendo in luce la salvaguardia del patrimonio storico ed artistico locale con l’obiettivo di promuoverlo e farlo apprezzare. Uno spazio di particolar riguardo lo avranno le iniziative dell’istituto d’Istruzione Superiore “OlivettiPanetta” di Locri , con il quale l’associazione Radio Tele Roccella ha uno stretto e proficuo rapporto culturale ormai da diversi anni. Tale spazio darà la possibilità, agli studenti, di promuovere e studiare il mondo della radio, illustrandolo ad un pubblico di adulti e di coetanei, diventando esempio per altri giovani in uno scambio educativo. Per gli under 35, inoltre, il laboratorio musicale denominato “Officine Musicali RTR” realizzerà all’interno della manifestazione corsi di strumenti tradizionali e lezioni gratuite. Con uno sguardo sempre attento all’inclusione sociale, prediligerà l’adesione femminile. Grazie al lavoro del direttore artistico, i concerti esalteranno la creatività della canzone d’autore calabrese: al progetto parteciperanno musicisti professionisti che proporranno concerti inediti e sottoporranno al pubblico testi di straordinaria originalità artistica, ricchi di suoni, storie, visioni, richiami al mondo dell’arte, e della cultura locale.

Antonio La Palerma – Ufficio Stampa Sapori di Blues

A Girifalco riparte Telepepè, dopo il taglio dei cavi l’emittente televisiva ritorna in onda

Riparte l’avventura di Telepepè di Giuseppe Rosanò.
Dopo il taglio dei cavi, la rabbia, lo scoramento, ma anche e soprattutto la voglia di ripartire supportata dalla grande solidarietà arrivata da più parti, l’annuncio.
Telepepè riparte. “Amici ed amiche carissime,sono state davvero tante le attestazioni di stima e solidarietà nei nostri confronti. Dai social ai giornali online, dai fedeli telespettatori alla cittadinanza tutta di Girifalco e non solo. Vi diciamo GRAZIE – scrivono Giuseppe Rosanò e Salvatore Iapello –  per la vicinanza che ci avete dimostrato in questo momento e appunto per questo motivo vi comunichiamo con grande gioia che da questa mattina Tele Magna Graecia è ritornata nelle vostre case più forte di prima”.
“Un altro grazie, doveroso, non per ultimo, lo dobbiamo all’intera struttura televisiva – aggiungono – del gruppo editoriale Nova Sughereto, editrice di Soverato 1 e Tele Magna Graecia, per l’immensa stima nei nostri confronti da sempre, all’editore Anselmo Greco e al tecnico dell’alta frequenza Pino Lentini che stamattina ha ripristinato il ponte radio. Alcune attrezzature si sono danneggiate per via di un cortocircuito causato al momento del taglio dei cavi, ma in questo momento gli apparati basilari e più importanti che ci permettono di trasmettere i programmi dalla sede locale sembrano funzionare”.
E fanno un appello pubblico. “Chiediamo a tutti voi di rimanere sempre al nostro fianco come noi abbiamo fatto in tutti questi anni con voi. Un rispetto reciproco che entra nelle case delle persone attraverso la televisione e regala emozioni, ricorda il passato e vive il presente del nostro territorio con costanza e dedizione. Un sentito grazie ancora all’amministrazione comunale, all’arma dei carabinieri e al signor Roberto Viscomi per il suo contributo tecnico”
“Noi non molliamo, NOI CI RIALZIAMO E ANDIAMO AVANTI. Vi abbracciamo forte e ancora una volta – concludono – GRAZIE A TUTTI”.
Fonte: lanuovacalabria